I temi di discussione:

Il territorio pugliese si caratterizza come un prodotto turistico variegato. Spiccano le eccellenze del mare e del turismo rurale, del turismo culturale. Si discuterà dei temi diversi anche segmentando il prodotto in vari ambiti tra cui Mice e Wedding. Fondamentale sarà fare il punto sulle nuove tendenze di prodotto per i nuovi mercati.

La promozione turistica della destinazione Puglia ha raggiunto un importante livello di maturità che la sta portando sempre di più verso la promo-commercializzazione e l’integrazione dell’offerta tra gli attori pubblici e privati. Tema di discussione saranno le azioni di marketing e comunicazione da mettere in campo per mantenere alto il posizionamento raggiunto dal brand della destinazione Puglia, studiando i nuovi trend per consolidare i mercati esistenti e crearne di  nuovi.

Nell’ambito turistico il tema della innovazione riguarda e coinvolge sia gli enti pubblici e gli operatori pubblici e privati, sia i viaggiatori. È trasversale e al servizio di tutti i temi: prodotto, promozione, accoglienza, formazione e infrastrutture. Su questo argomento affronteremo i temi delle tecnologie applicate al turismo pugliese per renderlo più efficiente ed attrattivo. Il tema racchiuderà anche aspetti di governance pubblico-privato.

L’internazionalizzazione della destinazione Puglia è cresciuta molto nell’ultimo decennio, grazie ai collegamenti aerei attivati da Aeroporti di Puglia (Bari e Brindisi). Tema del tavolo sarà come implementare questa crescita guardando al futuro, integrando tutte le modalità di trasporto. Determinante sarà  l’apporto di Trenitalia, Anas e dei partner promotori della mobilità dolce, che richiede spazi pedonali e ciclabili. Focus specifico verrà svolto sui porti pugliesi più rilevanti (Bari e Brindisi) oltre a quelli turistici dell’intera regione.

L’accoglienza è la sostanza dell’esperienza turistica, il risultato delle relazioni che un turista ha con l’intero sistema locale. Cambiano i comportamenti dei turisti, cambiano le aspettative. Da “ospiti” in cerca di informazioni a “viaggiatori consapevoli” sempre più informati preventivamente e in cerca di esperienze personalizzate, di valore aggiunto e di un supporto reale da parte della destinazione, prima, durante e dopo il soggiorno.

Determinante per la crescita della Puglia è il ruolo del capitale umano coinvolto nella filiera turistica. Da questo punto di vista non solo le scuole superiori e le università sono da coinvolgere per offrire formazione adeguata, ma anche le stesse imprese dovrebbero dotarsi di una funzione propria di formazione non solo con riferimento alle lingue straniere. A questo tavolo anche il tema del lavoro e delle sue aporie con le questioni rilevanti del lavoro nero.

Leggi il programma degli incontri tematici